EXPA: la battaglia del solstizio

Sabato 30 giugno a San Pietro Monterosso si svolgerà l’evento EXPA La battaglia del solstizio. Cent’anni dal Piave alle montagne cuneesi, inserito anche all’interno della rassegna Maraman – Paesaggio culturale delle valli Maira e Grana, promossa dall’Unione Montana Valle Maira e coordinata dall’associazione Espaci Occitan. Alle ore 17, dopo una breve esibizione della corale Lu Corou de la Cevitou, presso l’Ecomuseo Terra del Castelmagno verrà inaugurata la mostra Matite di guerra. Satira e propaganda in Europa (1914-1918), promossa dal Consiglio regionale del Piemonte e dalla Consulta Europea.

L’esposizione, visitabile fino al 7 agosto dal martedì al sabato in orario 18-24 e la domenica in orario 10-12 e 18-24, ha l’obiettivo di alimentare, soprattutto tra i più giovani, la consapevolezza che dall’immane tragedia della Prima Guerra Mondiale ha preso le mosse la nuova Europa. Le immagini rappresentate, che nel 1914-1918 dovevano contribuire ad alimentare l’acredine per il nemico, oggi aiutano a capire e a far capire l’insensatezza della guerra.

Alle ore 17.30 Carlo Giordano presenterà il suo libro I soldati della montagna (Primalpe), un volume che ripercorre la storia dei battaglioni Dronero, Val Maira e Bicocca, mentre alle ore 19.30 ci sarà la possibilità di cenare presso la birreria Na Bela Grana con menu convenzionato composto da antipasto, polenta, dolce, acqua, caffè (€ 13, gradita prenotazione al numero 333.8663675). Alle ore 21 gran finale con il concerto della corale Lu Corou de la Cevitou. La corale, formatasi nel 1992, è composta da coristi non professionisti diretti da Paola Luciano e vanta al proprio attivo numerosi concerti in Italia e all’estero; nel suo repertorio ci sono circa 70 brani in lingua d’oc provenienti dai quattro lati dell’Occitania, dai Pirenei al Nizzardo, dalla Linguadoca alle vallate occitane in Italia.

X