TUTTO PRONTO PER LA FESTA EXPA

È tutto pronto per la festa finale della quinta edizione della rassegna EXPA (Esperienze X Persone Appassionate) curata dall’Ecomuseo Terra del Castelmagno. L’appuntamento è per domenica 24 novembre presso il Filatoio di Caraglio dalle ore 14 alle ore 22 con tante proposte per grandi e piccini.

Per avvicinarsi nel migliore dei modi alla festa l’Ecomuseo, in collaborazione con l’associazione Contardo Ferrini, propone una proiezione cinematografica a ingresso libero presso il cinema Ferrini. Venerdì 22 alle ore 21 verrà proiettato il film documentario Funne: le ragazze che sognavano il mare di Katia Bernardi (Italia, 2016), che interverrà in collegamento video. Protagoniste del documentario sono alcune funne (donne) di Daone, paese del Trentino, e il loro sogno di andare tutte insieme al mare, che molte di loro non hanno mai visto. Un film in cui la forza della passione, primo motore della rassegna EXPA, è fondamentale per coltivare senza sosta il sogno del mare e per superare i non pochi ostacoli sul percorso.

Domenica 24 nella suggestiva cornice del Filatoio di Caraglio saranno tante le passioni protagoniste a partire dalla creatività e dalla musica per arrivare all’enogastronomia, passando per il gioco e l’arte. Barbara Barberis, coordinatrice dell’Ecomuseo Terra del Castelmagno, descrive così il significato dell’evento: «La festa è il coronamento dell’esperienza di EXPA, evento-sintesi del ciclo di iniziative vissute nell’anno che va a concludersi ma anche, auspicabilmente, compimento dello spirito di gioia che sempre anima ogni iniziativa della rassegna. Questa giornata vuole anche proseguire la consuetudine portata avanti dall’associazione La Cevitou di celebrare la fine di un anno di lavoro con una grande festa riprendendo una tradizione di origine medievale dei popoli occitani. Ci auguriamo che questo spirito di festa e di condivisione sincera animi anche la quinta edizione della festa».

Dalle ore 14 alle ore 22 il salone delle feste al primo piano del Filatoio sarà animato da numerosi creativi e artigiani che saranno presenti con le loro creazioni: abbigliamento, accessori, oggettistica, gioielli, strumenti musicali e molto altro. Saranno allestiti due punti musicali in cui Elisabetta Bussone, Alessia Maccario e Alice Nasi, arpiste dell’orchestra ‘Futura’, e un quartetto di violini, studenti delle scuole Suzuki di Cuneo, Fossano e Saluzzo, eseguiranno musica classica. La sala delle colonne al piano terra sarà invece dedicata a produttori della valle Grana e non solo che presenteranno le loro eccellenze; si segnala la partecipazione del progetto Ecomusei del Gusto con rappresentanze delle valli Gesso, Stura e Maira. La sala delle colonne ospiterà come di consueto anche la ricca area food nella quale sarà possibile ristorarsi con le prelibatezze preparate da BioEtik (centrifugati, succhi, panini e yogurt Famù), L’Atelier des Tartes (dolci), l’Azienda agricola Valgrana (pane, pizza e focaccia), Crea (gelato, cioccolato, cioccolatini e biscotti). Alla confermata birra Alabuna si aggiungono i liquori firmati Argalà, che vanno a completare un’offerta destinata a soddisfare i palati più diversi. Si mangerà e si berrà con un accompagnamento di musica occitana grazie a un gruppo di giovani musicisti under 25 delle valli Grana, Gesso, Stura e Maira.

La festa EXPA è da sempre sinonimo di musica corale, ed ecco che quest’anno insieme al coro de La Cevitou ci sarà la Corale Due Torri di San Michele Mondovì diretta dal maestro Monica Tarditi. Attiva dal 1996, la Corale è attualmente composta da 26 coristi e promuove attività ed iniziative volte a far conoscere e apprezzare il piacere e le suggestioni della musica polifonica corale. Le due corali si esibiranno nella sala della didattica a partire dalle ore 15.30 in prove aperte al pubblico, preludio al concerto delle ore 16.30. Nella sala conferenze al piano terra dalle ore 15 alle ore 16 saranno protagonisti un gruppo di mandolinisti delle scuole Suzuki e tre arpiste dell’orchestra ‘Futura’ (Sofia Gavotto Canavero, Teresa Giaccone e Alice Rompianesi), mentre dalle ore 18 alle ore 19 la ribalta sarà tutta per la Power Flower Orchestra.

All’interno della festa EXPA sarà possibile coltivare anche la passione per l’arte visitando la mostra L’altra tela di Leonardo. Le geniali invenzioni nelle macchine tessili, allestita al Filatoio fino al 16 febbraio 2020 (ingresso € 9 / ridotto € 6), e attraverso le visite guidate al Museo del Setificio Piemontese.

Lo spazio occupato da Beico, la finestra sulla valle Grana gestita dall’associazione La Cevitou, dalle ore 14 alle ore 18 sarà dedicato al gioco per grandi e piccini. C’è grande attesa per il torneo a tempo di Granda Land, il nuovo gioco da tavolo dedicato alla provincia di Cuneo; il vincitore della competizione si aggiudicherà una copia del gioco e verrà premiato dal creatore della pagina Facebook di satira Spurgatocn. È rivolta a un pubblico di bambini e famiglie la visita giocata realizzata nell’ambito del Progetto Comunitario Interreg Alcotra Pluf!, in collaborazione con La Fabbrica Dei Suoni e l’Ecomuseo che permetterà di scoprire storia, tradizioni, natura e cultura delle valli del Monviso attraverso il gioco in scatola Pluf! La partecipazione alla visita giocata è gratuita su prenotazione obbligatoria entro le ore 12 di sabato 23 novembre al numero 329 4286890.

> Aspettando la festa EXPA: proiezione del documentario “Funne: le ragazze che sognavano il mare” Venerdì 22 novembre, ore 21, cinema Ferrini, via Ferrini 9, Caraglio. Ingresso libero.

> Expa – La festa Domenica 24 novembre, Filatoio di Caraglio, ore 14-22. Ingresso libero.
Info: +39 329 4286890; expa.terradelcastelmagno@gmail.com/p>

X