Il Paniere della Terra del Castelmagno

Mele antica varietà

La coltivazione delle mele nelle nostre vallate ha origini piuttosto antiche, risalenti alla presenza degli ordini monastici nel Medioevo. Seppur in quantità ridotte, sono ancora presenti alcune antiche varietà locali.

Tra queste il Presidio Slow Food tutela la Gamba Fina. Varietà originaria proprio di Caraglio, da poco riscoperta e rivalutata in Valle attraverso un censimento e un percorso di recupero.
La sua coltivazione è diminuita nel corso dei decenni a causa dell’alternanza produttiva a favore di varietà più costanti. Tuttavia recenti studi hanno dimostrato che con alcune particolari tecniche di innesto e potatura si può ridurre notevolmente questo “difetto”. E’ riconosciuta tra i PAT, oltre a rientrate come territorio nel Presidio Slow Food Antiche varietà di mele piemontese.

Questa varietà come altre ancora coltivate sono mele aromatiche, rustiche, resistenti con lunghi tempi di conservazione. Buone come mele da tavola, così come ottime cotte al forno o impiegate nei trasformati come i ricercati succhi limpidi o il sidro.

 


Trasformati

• Succo limpido di mela;
• Brus;
• Confettura di mele cotogne;
• Aceto di mele;
• Sidro di mela.

Dove acquistare i trasformati?

Beico – Finestra di Valle presso Il Filatoio di Caraglio;
Bioetik – Buono di Natura;
Azienda Agricola Biologica Cascina Rosa;
Bioagriturismo La Meiro de i Choco;
Società agricola L’Ostal.

Categoria:
X