Il Paese senza tempo

previous arrownext arrow
Slider

27 dicembre 2013

affidamento dell’incarico, da parte della Comunità Montana Valli Grana e Maira, all’Associazione La Cevitou per la gestione di tre locali:

> Il museo dei Terra del Castelmagno,
con percorso esterno dei babaciu;

> Bar – ristorante a San Pietro Monterosso, che sarà:
La Polenteria “Lou Ghitounet” fino a maggio 2016
e poi La birreria Na bela Grana fino ad oggi;

> “Una casa per Narbona”, la ricostruzione ambientale a Campomolino gestita in collaborazione con l’associazione Detto Dalmastro;

> un percorso naturalistico che unisce questi tre punti,
da San Pietro Monterosso a Campomolino.

Tutto iniziò molto tempo prima a San Pietro Monterosso quando nel 2006 si ritrova ad assistere all’ennesima chiusura dell’ormai ultimo locale.
Cosa fare???

40 residenti, un pensionato per anziani, una bocciofila, una Parrocchiale, un’associazione Culturale, questo, o poco di più, quello che rimaneva o almeno quello che ci sembrava esserci ancora.

Comunità Montana Valli Grana e Maira, Comune di Castelmagno, Comune di Monterosso, Associazione La Cevitou, e due famiglie coraggiose grazie alla Legge regionale n. 4 del 2000 “Interventi regionali per lo sviluppo, la rivitalizzazione e il miglioramento qualitativo di territori turistici”, progettano e realizzano “Il paese senza tempo – viaggio nelle terre del Castelmagno”.

Da quel 27 dicembre 2013, abbiamo 20 anni di tempo per dimostrare, prima di tutto a noi, che il progetto era “necessario” e capace di rivitalizzare un territorio dichiarato “marginale”.


Responsabile
Associazione La Cevitou – Claudio Luciano (tel. 333 695 6332)

Partner
> Unione Montana Valle Grana – (tel. 0171 619492)
> Associazione Detto Dalmastro – Angelo Artuffo (tel. 347 8345774)
> Birreria Na bela Grana – Manuel Ricca (tel. 333 866 3675)

X